Post

Torta di pane al latte di mandorle

Immagine
Se vi siete chiesti cosa fare con il pane avanzato, la risposta è in questa Torta di pane al latte di mandorle, dalla consistenza "budinosa" e dal profumo irresistibile. Una volta andavano molto le torte di pane, poi questa buona abitudine si è persa a favore di dolci più elaborati, articolati, con molti ingredienti, ricchi di condimenti e di zuccheri. Invece questa torta di pane è buonissima, facile, salutare e con pochi ingredienti e soprattutto è ottima per riciclare il pane secco, perché in cucina è bene non buttare via nulla e riciclare per creare ottimi piatti. La torta di pane al latte di mandorle si prepara in un batter d'occhio scaldando il latte di mandorle, in modo da ammorbidire facilmente il pane secco e pochi altri ingredienti, tra cui un magnifico profumo di limoni, che fanno la differenza. Vediamo come procedere:

Torta di pane al latte di mandorle
Ingredienti:
350- 400 g pane raffermo200 ml latte di mandorle3 cucchiai di miele1 cucchiaio di olio di semi2 u…

Biscotti al vinsanto

Immagine
Semplicissimi e veramente buoni, questi biscotti al vinsanto, non hanno uova, né burro o altri derivati del latte. Si preparano in un batter d'occhio, e si mantengono bene per diversi giorni, se chiusi in una scatola per biscotti. Dovete avere un' unica accortezza ed è quella di non cuocerli troppo, così da fargli mantenere la morbidezza. Potete prepararli come ho fatto io, formando un salsicciotto che ho tagliato a fette, oppure potete formare delle piccole palline, oppure ancora dei bastoncini. Seguitemi, vi dirò come procedere:

Biscotti al vinsanto Ingredienti: 250 g farina di tipo 280 g olio di semi50 g vinsanto100 g zucchero di canna1/2 bustina di lievito50 g uvetta30 g pinoli1 pizzico di sale
Procedimento:
 Setacciamo la farina ( io ho usato una farina di grani antichi ) e uniamo lo zucchero di canna, un pizzico di sale e  mezza bustina di lievito. Mescoliamo i liquidi e uniamoli alle polveri, lavorando fino a che non avremo una pasta compatta.Riversiamo il composto sul p…

Crema di mandorle

Immagine
Una delle cose più buone che abbia mangiato negli ultimi giorni, è proprio questa crema di mandorle, semplice e genuina, ottima su fette biscottate e come farcitura di biscotti, ma che a casa mia ha trovato una fine gloriosa nei cucchiai che mi sono mangiata uno dietro l'altro. Non ne avrò mai parlato, ma io ho una vera passione per le creme, a cominciare dalla crema pasticceracrema al cioccolato bianco,  crema la cioccolato e cocco , crema al cioccolato all'acqua e la crema alle nocciole, devo ancora sperimentare la crema ai pistacchi e alle noci che saranno i miei prossimi esperimenti. L'unica cosa che serve per avere una crema più liscia possibile, è un ottimo frullatore che renda impalpabile la frutta secca, ma anche se dovesse rimanere qualche granellino, non è che la cosa sia disdicevole per il palato :) Intanto ho già rifatto la mia crema di mandorle, tanto ci vogliono 10 minuti di numero per avere una crema liscia e profumata e  troppo golosa! Vediamo come prepar…

Come preparare il Golden Milk

Immagine
Sapete cosa è il Golden Milk e come lo si prepara? 
Il Golden Milk è il risultato di una spezia, la curcuma, combinato con un latte vegetale a piacere, mandorle, soia, riso o cocco, ognuno di loro con aroma e caratteristiche che rendono il vostro " latte d'oro" sempre diverso, ma decisamente buono.
 Conoscerete sicuramente la curcuma, una spezia proveniente dall' Asia meridionale e soprattutto India, in cui è usata per produrre il curry dal caratteristico colore giallo oro che arricchisce molti piatti, ma è anche molto usata in medicina cinese e ayurvedica, per le sue proprietà antinfiammatorie. Proprio al principio attivo "la curcumina " si attribuiscono numerose virtù; dal punto di vista chimico è classificabile fra ipolifenoli ea lei sono state attribuite proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antinfettive, antimicrobiche, epatoprotettive, trombosoppressive, cardioprotettive, antiartritiche, proapoptotiche e antitumorali. Peccato che  tutte queste qu…

Crema chiboust secondo Montersino

Immagine
Che cosa è e come si usa la crema chiboust? Sicuramente, se fate un giro sul web, troverete mille ricette per preparare la vostra crema chiboust, la più famosa delle quali è quella di Montersino, uno dei maestri della pasticceria. L'origine della crema è francese, del maestro pasticcere Chiboust, appunto, padre del Saint Honorè e dobbiamo a lui l'idea di mescolare la crema pasticcera con la meringa italiana, per ottenere una crema soffice e spumosa, simile ad una mousse.
Vi avevo parlato della meringa italiana QUI e della crema pasticcera QUI Ora si tratta di mettere insieme le due cose, per ottenere una crema superlativa! Potete usarla per preparare coppe con frutta, dolci a base di sfoglia e per farcire torte, ma in questo caso, la cosa migliore è aggiungere un foglio di gelatina ( circa 12 g ) alla crema calda, per renderla più stabile. Ho già messo il link per preparare la mia crema, qui darò la variante Montersino, già usata QUI come base per una strepitosa crostata all&…

Tartufini al burro di arachidi

Immagine
Cosa c'è di più buono, per chi ama il cioccolato, di questi tartufini al burro d'arachidi! Morbidi, golosi, con una puntina di salato che ne completa il gusto, si sciolgono in bocca e sono facilissimi da preparare, cosa chiedere di più? L'idea mi è venuta sfogliando un giornalino e l'ho completata arricchendo il ripieno con granella croccante, che ricorda un po' il pralinato. Ho usato biscottini tritati e muesli con risultati diversi, ma ugualmente ottimi; voi potete variare ancora, aggiungendo granella di nocciole, bacche di goji, frutta disidratata, granella di cacao, lasciate libera la fantasia e sperimentate. Poi fatemi sapere, se vi fa piacere... Vediamo come procedere:


Tartufini al burro di arachidi Ingredienti:



120 g panna vegetale200 g cioccolato fondente2 cucchiai abbondanti di burro di arachidi30 g muesli70 g biscotti croccanti senza latte e derivati cacao amaro qb Procedimento:
Tritare il cioccolato fondenteScaldare la panna fino a che non inizia a bollire…

Crostatine alla crema di mandorle

Immagine
Vi vanno delle golose crostatine alla crema di mandorle per merenda o colazione? Per preparale  dobbiamo, prima di tutto, procurarci la nostra crema di mandorle della ditta " Oggi, officina gelato gusto italiano " senza latte e derivati e certificata dalla AiLi. Come sapete dal bollino che espongo, sono una delle foodblogger certificate AiLi: per me è un privilegio, ma per voi che frequentate il mio blog è una garanzia che ciò che dico sul lattosio e ciò che cucino, è corretto e adatto agli intolleranti al lattosio. Oltre a sopravvedere a noi foodblogger, l' AiLi si occupa di analizzare e certificare i prodotti adatti a noi: vedete il bollino verde con la L grande sul vasetto? La L su campo verde indica prodotti  esenti da latte e derivati, perfetti anche per gli allergici alle proteine del latte, mentre la L in campo azzurro indica prodotti a base di latte in cui il lattosio è inferiore allo 0,01%. Io ho assaggiato in anteprima le creme della ditta " Oggi " …