Torta di pane al latte di mandorle

Immagine
Se vi siete chiesti cosa fare con il pane avanzato, la risposta è in questa Torta di pane al latte di mandorle, dalla consistenza "budinosa" e dal profumo irresistibile. Una volta andavano molto le torte di pane, poi questa buona abitudine si è persa a favore di dolci più elaborati, articolati, con molti ingredienti, ricchi di condimenti e di zuccheri. Invece questa torta di pane è buonissima, facile, salutare e con pochi ingredienti e soprattutto è ottima per riciclare il pane secco, perché in cucina è bene non buttare via nulla e riciclare per creare ottimi piatti. La torta di pane al latte di mandorle si prepara in un batter d'occhio scaldando il latte di mandorle, in modo da ammorbidire facilmente il pane secco e pochi altri ingredienti, tra cui un magnifico profumo di limoni, che fanno la differenza. Vediamo come procedere:

Torta di pane al latte di mandorle
Ingredienti:
350- 400 g pane raffermo200 ml latte di mandorle3 cucchiai di miele1 cucchiaio di olio di semi2 u…

Crema pasticcera ovvero come preparare la crema pasticcera con trucchi e rimedi

Come preparare la Crema pasticcera, la base di tutte le creme, dolci e bavaresi, in un modo semplice, ma con un gusto unico e delicato, che vi conquisterà? Vi spiego il mio metodo e la mia ricetta preferita.

Preparare la crema pasticcera non è semplicissimo perché c'è sempre il rischio che impazzisca; con questa ricetta e seguendo bene le istruzioni, vedrete che otterrete una crema delicata, molto buona e facile nell' esecuzione. La crema pasticcera è adatta a tutte le preparazioni, come base per una chantilly all'italiana ( diversa dalla francese, per cui si usa solo panna montata ), come farcitura di dolci classici, al cioccolato ( basta aggiungere 100 g di cioccolato fondente o al latte), aromatizzata con liquori, come accompagnamento ad un dolce secco, o semplicemente da sola con una cialda o un biscotto. Vediamo come prepararla:

Crema pasticceraCome preparare la crema pasticcera


Ingredienti:

  • 500 ml latte ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%

  • 4 tuorli d'uovo

  • 100 g zucchero

  • 40 g amido di mais

  • 1 bacca di vaniglia

  • 1 piccola scorza di limone profumato


Iniziamo a scaldare il latte con la bacca di vaniglia . Intanto montiamo i tuorli con lo zucchero e l'amido, fino a che saranno bianchi e spumosi. Rimuovete la bacca di vaniglia, lavatela e lasciatela asciugare per il prossimo utilizzo, quindi aggiungere il latte ai tuorli, versandolo a filo e continuando a mescolare. Se vi piace l'aroma di limone, aggiungete due e tre pezzetti di scorza lavata e mettete la crema su fuoco basso continuando a mescolare fino a che non si addenserà velando il cucchiaio. La crema è pronta, rimuovete la scorza di limone, coprite con pellicola per alimenti facendola aderire alla superficie e lasciatela freddare. La pellicola evita che si formi la crosticina dura sulla superficie. Se non vi piace l'uso della pellicola, potete cospargere la superficie con zucchero semolato.
Gli aromi di vaniglia e limone sono perfetti e delicati, ma potete aromatizzare la vostra crema anche con qualche essenza o qualche liquore. Ottima l'essenza alla mandorla, all'arancio ( potete anche usare la scorza d'arancio invece del limone, quando siamo in stagione ) e alla cannella, che potete aggiungere in fase di bollitura del latte, per poi rimuoverla con un colino, quando lo aggiungerete alle uova.

Trucchi e rimedi:

  • Se la vostra crema dovesse formare dei grumi, toglietela momentaneamente dal fuoco e mescolate vigorosamente con una frusta, fino a che i grumi saranno sciolti.

  • Se non addensa, raccoglietene un paio di cucchiai, aggiungete un cucchiaio di amido di mais, mescolateli insieme e aggiungete tutto alla vostra crema, rimettendola sul fuoco per un minuto o due, vedrete che addenserà perfettamente.

  • Se al contrario, diventerà troppo soda, potete allungarla con un pò di panna o di liquore.

  • Se volete aggiungere un liquore, come cointreau, whisky o cognac, potete farlo sia al momento dell'aggiunta del latte, che alla fine per renderla più fluida.

  • Per raffreddarla velocemente, versatela in un nuovo contenitore e mescolate spesso per evitare che si formi la pellicola in superficie.

Commenti

Post popolari in questo blog

Limoncello, ricetta amalfitana

Pane senza impasto, ricetta veloce

Mozzarella in carrozza senza uova