Torta di pane al latte di mandorle

Immagine
Se vi siete chiesti cosa fare con il pane avanzato, la risposta è in questa Torta di pane al latte di mandorle, dalla consistenza "budinosa" e dal profumo irresistibile. Una volta andavano molto le torte di pane, poi questa buona abitudine si è persa a favore di dolci più elaborati, articolati, con molti ingredienti, ricchi di condimenti e di zuccheri. Invece questa torta di pane è buonissima, facile, salutare e con pochi ingredienti e soprattutto è ottima per riciclare il pane secco, perché in cucina è bene non buttare via nulla e riciclare per creare ottimi piatti. La torta di pane al latte di mandorle si prepara in un batter d'occhio scaldando il latte di mandorle, in modo da ammorbidire facilmente il pane secco e pochi altri ingredienti, tra cui un magnifico profumo di limoni, che fanno la differenza. Vediamo come procedere:

Torta di pane al latte di mandorle
Ingredienti:
350- 400 g pane raffermo200 ml latte di mandorle3 cucchiai di miele1 cucchiaio di olio di semi2 u…

Crema chiboust secondo Montersino


Che cosa è e come si usa la crema chiboust? Sicuramente, se fate un giro sul web, troverete mille ricette per preparare la vostra crema chiboust, la più famosa delle quali è quella di Montersino, uno dei maestri della pasticceria. L'origine della crema è francese, del maestro pasticcere Chiboust, appunto, padre del Saint Honorè e dobbiamo a lui l'idea di mescolare la crema pasticcera con la meringa italiana, per ottenere una crema soffice e spumosa, simile ad una mousse.
Vi avevo parlato della meringa italiana QUI e della crema pasticcera QUI Ora si tratta di mettere insieme le due cose, per ottenere una crema superlativa! Potete usarla per preparare coppe con frutta, dolci a base di sfoglia e per farcire torte, ma in questo caso, la cosa migliore è aggiungere un foglio di gelatina ( circa 12 g ) alla crema calda, per renderla più stabile. Ho già messo il link per preparare la mia crema, qui darò la variante Montersino, già usata QUI come base per una strepitosa crostata all'ananas. Vediamo adesso come preparare la nostra crema chiboust:

Ingredienti per la crema pasticcera con il metodo Montersino:

  • 90 g. di latte ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%
  • 90 g panna ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%
  • 110 g tuorlo d'uovo
  • 120 g zucchero
  • 17 g amido di mais
  • 1 stecca di vaniglia 
Ingredienti per la meringa italiana:

  • 140 gr di zucchero semolato
  • 50 gr di acqua
  • 220 gr di albumi
  • 40 gr di zucchero semolato
Procedimento:

  1. Preparate la crema secondo il metodo classico: Fate riscaldare latte e panna con un baccello di vaniglia. Intanto iniziate a montare i tuorli con lo zucchero e l' amido, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete il latte caldo ai tuorli, versando a filo a continuando a mescolare fino a che non sarà sciolto, quindi ponete di nuovo sul fuoco bassissimo e continuate a mescolare fino a che non inizierà a rassodare. 
  2. Se desiderate usare la crema chiboust per farcire un dolce, mettete a bagno 12 g di gelatina alimentare in acqua fredda e quando sarà ammorbidita, strizzatela bene e unitela alla crema. Mescolare bene fino a che la gelatina si sia ben amalgamata alla crema. Lasciate raffreddare.
  3. Preparate la meringa italiana:  in un pentolino portate a bollore i 50 gr di acqua con i 140 gr di zucchero. 
  4. Intanto che lo sciroppo cuoce, in planetaria montate gli albumi con i 40 gr di zucchero rimanenti e quando lo sciroppo di zucchero ha raggiunto i 121° versatelo a filo nella planetaria, continuando a montare fino a che non sarà di nuovo freddo. La meringa italiana è pronta.
  5. Appena la crema sarà fredda ( o tiepida ) unite la meringa italiana mescolando delicatamente.
  6. La vostra crema chiboust è pronta per essere usata come base di fantastiche coppe alla frutta o come farcia per i vostri dolci. 





Commenti

Post popolari in questo blog

Limoncello, ricetta amalfitana

Pane senza impasto, ricetta veloce

Mozzarella in carrozza senza uova